S Messa su You Tube?

Dopo essere stati costretti a tenere la Chiesa chiusa per motivi sanitari, con la S Pasqua ci è stato possibile tramettere in streaming il triduo pasquale su Facebook. Abbiamo cominciato con un PC, una webcam e un router wireless pensando che pochi avrebbero seguito le dirette. E invece la voglia di comunità, di vedere comunque il volto noto del parroco e delle suore, i luoghi cari della parrocchiale… … ha fatto sì che le visualizzazioni raggiungessero oltre 500 unità. Quindi abbiamo trasmesso anche la S Messa domenicale. I limiti tecnici erano molteplici e noti: l’audio sui canti gracchiava, le voci talora erano troppo basse e talora troppo alte… … ma il vero senso dell’iniziativa teneva: gli accessi non diminuivano. Così abbiamo riflettuto sulla possibilità di attrezzarci e ci siamo dotati di uno strumento performante che ora ci permette di trasmettere qualitativamente in modo più adeguato. Abbiamo anche deciso di trasmigrare da Facebook a You Tube su cui la Parrocchia ha un canale. Dal 28 giugno abbiamo iniziato a tramettere in questa nuova forma e già i primi risultati si sono visti: il video è più godibile, l’audio – anche dei canti – è accettabile…abbiamo introdotto due visuali … insomma ci stiamo lavorando… . Questa modalità NON deve sostituire l’accesso diretto alla chiesa ora che le condizioni ce lo concedono. Vuole essere una forma che accresca il senso di comunità per coloro che non possono accedere alla messa: pensiamo agli ammalati, agli anziani. Per questi ultimi che sono anche tecnologicamente meno forniti, pensiamo che un figlio, un nipote durante una visita al padre/madre o al nonno/nonna possa col suo smartphone far partecipe l’anziano della messa comunitaria… … e perché no magari anche per rivedere noi stessi durante la settimana la celebrazione e farne momento di preghiera e riflessione. Chiediamo a tutti i fruitori di iscriversi al canale You Tube della Parrocchia poichè superati i 1000 iscritti ci è possibile ampliare alcune opzioni tecniche per migliorare il servizio.

Comments are closed.